Archivi del giorno: 17 marzo, 2013

Francesco!

Il nuovo Papa sta dando una piega inaspettata ai più. Già la scelta del nome è rivoluzionaria, San Francesco oltre ad essere il santo patrono dell’Italia, è il simbolo du colui che rinuncia alla ricchezza per scegliere la via del Signore nelle povertà, e di questa povertà sembra voler ricondurre la chiesa del terzo millennio.
I suoi modi diretti e poco inclini alla prassi clericale riavvicinano la sua figura al popolo o con il suo salutare la folla con un semplice buongiorno o accomiatandosi da essa con “buonasera”, riportando la figura del Papa ad un Giovanni XXIII piuttosto che un Giovanni Paolo II. Non per questo meno rivoluzionario, anzi.

Enile

Lascia un commento

Archiviato in Blogroll

Tsunami o boomerang?

Lo tsunami in parlamento ha portato la presidenza delle due camere due esponenti della sinistra: Grasso e Boldrini. MI sorge il dubbio che più che uno tsunami sia stato un boomerang…

Lascia un commento

Archiviato in Blogroll, Politica

Moby Dick

Incuriosita dal silenzio tombale dei grillini, sono andata a vedere direttamente sul blog di Grillo cosa stesse accadendo. Un trafiletto (nel paginone dedicato a Papa Francesco), ci informa che lui – per trasparenza – vuole sapere chi ha votato per Grasso e invita questi frondisti a dimettersi.
Ci piace qua ricordare un tweet di Grillo, passato su tutti gli organi di informazione lo scorso 11.03:
…“Qualora ci fosse un voto di fiducia dei gruppi parlamentari del M5S a chi ha distrutto l’Italia, serenamente, mi ritirerò dalla politica”.
Lasciando tutti gli eletti abbandonati come cagnetti orfani sull’autostrada – mi verrebbe da aggiungere.
Che succederà, quindi? Abdicazione o ghigliottina?

Mi scoccia enormemente suggerire strategie a chi non ci aveva autonomamente pensato, ma per me, delle due l’una.
O questi sono sprovveduti totali, come capre in mezzo al mar dei sargassi, e allora diciamo addio alla rivoluzione, allo tsunami, perché con il loro oltranzismo ostentato son durati meno di un abbaio di cane….
oppure è ciò che hanno voluto, è tutto studiato, il PD è il loro nemico e forse sanno cosa stanno facendo per stancarlo come si fa con i tori prima della stoccata finale.
Nel frattempo, però, vorremmo saperlo anche noi, perché dipendere da un toro loco non è nelle mie corde… e strane balene bianche si profilano all’orizzonte. Lontano, ma pur sempre orizzonte.

Jeanne

Lascia un commento

Archiviato in Blogroll, Politica