Archivi del mese: settembre 2014

Inciviltà e regressione

E’ chiaro qual’è il fine di quei uomini che sotto la bandiera nera con versi del corano vogliono far inginocchiare l’occidente intero al loro cospetto, sono indemoniati dall’odio verso la nostra civiltà che ai loro occhi è immorale e colpevole d’aver soggiogato il loro universo,
Non è un caso che tra le loro fila ci siano molti giovani partiti dalle più diverse città europee, è da noi che alcuni di loro emarginati o sobillati da imam hanno trovato motivo di rivalsa nel difendere uno stato islamico che vendicasse tutte le loro frustrazioni e aggiungo sindromi d’inferiorità nei nostri confronti.
Ora, non avendo un apparato militare paragonabile al nostro giocano la carta del terrore diffuso e polverizzato in ogni attimo della nostra esistenza, giocando la carta dell’indebolimento psicologico delle persone che sentono così messa in pericolo la loro quotidianità. Sono il male fatto persona, sono la personificazione del fallimento del multiculturalismo.
E’ come nelle coppie bisogna essere in due a volersi bene, ebbene loro ci odiano e sono pronti ad inoculare il loro odio ad ogni persona giunta tra noi con legittimi sogni di migliorare la sua condizione umana e si ritrova adesso con un figlio cresciuto fra di noi che si è arruolato tra le file dell’ISIS o peggio ha saputo che è morto in Siria o altrove.
Come difendersi da tutto questo? Difficile dirlo, ma credo che gli interventi delle aviazioni francesi e statunitensi siano l’unica via percorribile per fermare questi individui (mi viene difficile dire uomini) che confondono la loro debolezza con la responsabilità della forza degli altri.

Emile

Lascia un commento

Archiviato in Blogroll, Politica